mercoledì 14 dicembre 2011

Follie Mnestiche

Un brevissimo racconto surrealista (in realtà non ha un genere definito) in cui i pensieri personali sono presentati in un qualche modo semanticamente, ma non cronologicamente relati. Una mente alla deriva in cui la percezione dell'ambiente si mescola con la profonda esperienza emotiva in un una sequenza di irrazionalità in un certo senso guidata.
Il tutto nato dall'ascolto di una canzone (The Ultimate Fling - Poets Of The Fall) divenendo lo stimolante principale di questo breve racconto (o qualsiasi cosa sia).


Nessun commento: