lunedì 1 ottobre 2012

Hells - Animazione da Spasmo Visivo

Hells animazione sperimentale del 2008 da parte di Madhouse, studio nipponico conosciuto per la qualità dei propri lavori. In quest'opera della durata di due ore si viene trascinati in un intenso viaggio nell'oltretomba alla ricerca di se stessi e delle emozioni che governano l'essere umano.


Il disegno salta subito all'occhio, singolare, espressivo e molto dinamico. Le figure sono snelle con controrni spessi come fossero delle bozze. I colori vengono usati come forti mezzi espressivi: diverse volte i fondali spariscono per da spazio a sfondi esplosivi come se fosse l'intera immagine a parlare non solo la protagonista. Il soggetto non sarà nulla di così innovativo (molto sisteticamente: una ragazza muore e si trova all'inferno) ma il metodo narrativo è sicuramente interessante e particolare, giocando sia sull'assurdo e principalmente su stravaganti metafore visive.

Il film è una lunga analogia sull'esistenza umana e divina se vogliamo, sulla necessità di credere, su cosa credere e perchè, ma tratta anche la vendetta, il senso di colpa e la redenzione. Esteriormente da l'idea di essere un film scialbo superficiale e senza possibili spunti critici, ma visto con più attenzione si scopre che non è solo pura gioia degli occhi, anche se l'impatto dell'immagine è sicuramente il più presente.

Visione piacevole e intensa, ogni tanto disarmante e con clichè ma anche questo è parte del piacere nel guardare questa follia.

Nessun commento: